Home

Benvenuti nel sito del  Dott. Gennaro Calogero 



Ingresso ambulatorio Veterinario Gennaro - Sciacca

L' Ambulatorio Veterinario si trova in via Porta San Calogero n. 9/11 a Sciacca (Ag).
Si riceve per appuntamento, fanno eccezioni le urgenze:
-Lunedì Martedì e Mercoledì dalle ore
10 alle ore 12 e dalle 16.30 alle ore 19.30 
-Giovedì dalle ore 18 alle ore 19.30.
-Venerdì dalle ore 16,30 alle ore 19,30
-Sabato dalle ore
10-12.

Telefono fisso 0925-24613      Cell. 3492917560                                                                                                       
              
  Seguimi su facebook: Gennaro Calogero 

                         EMERGENZA CORONAVIRUS

In ottemperanza dei D.P.C.M., da oggi e fino alla fine dell'emergenza, si invitato i sig. clienti che vorranno accedere presso l' ambulatorio a rispettare queste regole:

-bisogna telefonare preventivamente per fissare un appuntamento ai seguenti numeri 0925-24613 cell. 3492917560, ciò al fine di evitare assembramenti in sala di attesa,

-in sala di attesa si entra solo se muniti di mascherina. Se sprovvisti, provvederò a fornirvene una, e del gel disinfettante. E' raccomandato rispettare la distanza sociale di almeno un metro tra le persone,

-entrare in sala visita  una sola persona per volta, quella più informata sullo stato di salute dell'animale,

-sarebbe opportuno che mi informaste preventivamente se avete avuto negli ultimi 10 giorni contatti ravvicinati con persone malate di Covid o risultate positive al tampone,

-se non state bene in salute, è buona norma non uscire di casa. Se avete necessità di portare il cane dal veterinario per una visita e non avete amici o parenti disponibili si può fare riferimento al personale della Protezione Civile.

Infine bisogna sapere che, l'animale non è in grado di trasmettere direttamente la malattia all'uomo nè ad altri animali, come affermato finora dalle Comunità Scientifiche Internazionali. Allego il link dove il professore De Caro, docente ordinario presso la facolta di Medicina Veterinaria di Bari dichiara in maniera incontrovertibile ciò.
L'animale, se vive in un ambiente infetto, però può fungere da trasportatore passivo del virus, comportandosi come qualunque altra superficie o oggetto contaminato;in queste circostanze sarebbe auspicabile che l'animale venisse tenuto lontano dal luogo infetto e che la persona malata evitasse il contatto ravvicinato, adottando verso di esso le stesse precauzioni adottate per gli altri familiari.
 

  Se vuoi saperne di più

 Gennaro Dott. Calogero



 

Animal Beauty Center - Sciacca


Annesso  all'Ambulatorio si trova un accogliente e confortevole BEAUTY CENTER dove personale qualificato si prenderà amorevolmente cura del tuo amico a quattro zampe.

Le prestazioni si effettuano solo per appuntamento
.

Telefono Beauty Center 
0925-24613 - Cell. 349 2917560

 

 


Seguimi su FB: Tosature Toelettature e bagni a Sciacca

                               

PROMOZIONE CUCCIOLI.
Tutti i cuccioli che completeranno il primo ciclo delle vaccinazioni avranno diritto a un bagno gratuito presso il Beauty Center.

 




Foto gallery
Vuoi inserire una foto del tuo amico a 4 zampe ?

Basterà inviarla, accompagnata da una breve didascalia, al
seguente indirizzo e-mail: 
vet.gennaro@libero.it 
                      Attenzione la foto dovrà essere nel formato orizzontale.
                      



Approccio "Pet frendly" al fine di rendere meno traumatica la visita al Pet e al proprio accompagnatore

Le metodiche messe in atto dal personale veterinario all'atto della presa in consegna dell' animale hanno il duplice scopo di rendere da un lato meno traumatica possibile la permanenza dello stesso all'interno dell' ambulatorio, e nello stesso tempo rassicurare il proprietario che l'animale ricevera il massimo di attenzione per quello che la struttura può offrire. Per cui per rendere questo momento più confortevole, abbiamo redatto un protocollo che prevede diversi passaggi; a cominciare dall'accoglienza in sala di attesa, il cui numero di clienti deve essere contenuto, tale da garantire da un lato una adeguata distanza tra gli animali per scongiurare eventuali possibili colluttazioni tra gli stessi, dall'altro il mantenimento del distanziamento sociale tra le persone indispensabile in questi giorni di pandemia.
Per gestire al meglio questo aspetto è fondamentale che le visite non urgenti siano preventivamente prenotate mediante avviso telefonico.
La prenotazione ci permette inoltre di differenziare le visite dei gatti da quelle dei cani.
Approccio al Gatto: E' risaputo fin dalla notte dei tempi che i gatti non vanno d'accordo con i cani, per cui è nostra abitudine cercare di evitare quanto più possibile il contatto visivo anche quello uditivo con altri animali. E' importante che il gatto sia mantenuto all'interno di appositi contenitori chiamati "trasportini" o "carrier".
Se ne trovano in commercio di diverse dimensioni e costruiti di differenti materiali; è preferibile acquistarli sufficientemente grandi in previsione di un aumento di dimensioni con l'aumentare dell'età e rigidi perchè ritengo che sia più agevole la pulizia e la disinfezione.
In sala di attesa è preferibile non appoggiarlo per terra, ma tenerlo sulle ginocchia o su un'altra sedia. Per i gatti particolarmente stressati si può pensare di coprirlo con un drappo.
Consiglio sempre i possessori di gatti di rendere quanto più familiare il trasportino al proprio animale lasciandoglielo a disposizione in casa, magari facendogli trovare di tanto in tanto all'interno degli snack o anche giochini. Durante la visita esso a volte può costituire un rifugio gradito per il gatto. Quando possibile preferisco visitare l'animale mantenuto all'interno del trasportino. L'atto della visita spesso è un momento di stress e di tensione anche per l'operatore per cui dovrebbe essere evitato per quanto possibile qualunque rumore acuto ed improvviso, come porte che sbattono, o cani che abbaiano. E' mia abitudine soprattutto nel visitare gatti mantenere un tono di voce basso e rassicurante, e quando noto chiamarlo spesso per nome.

E' importante osservare attentamente l'animale fin dal primo momento in cui mette piede in ambulatorio. Se riconosco un animale a disagio o ansioso, non ho mai fretta nel visitarlo: il mio approccio in questo caso è di completo disinteresse, non lo tocco, non lo guardo. Mi dedico all'acquisizione dei dati anamnestici con il proprietario e ogni tanto dò una sbirciatina all'animale fino a che non capisco che si è rilassato. Solo allora con la collaborazione del proprietario mi avvicino e lo tocco delicatamente cercando di non innervosirlo. Di solito anche gli animali più irascibili mi concedono quei 5 minuti che quasi sempre sono sufficienti per emettere una diagnosi. Può aiutare l'uso di ferormoni nebulizzati nel trasportino e sul tavolo visita.
Non bisogna mai andare oltre un certo limite, perchè se l'animale ci percepisce come una minaccia innesca dei meccanismi di difesa e può anche minacciare e aggredire. Ma il rischio vero è che si possa sensibilizzare, per cui la visita successiva può diventare più problematica con serio rischio di aggressione. Durante la visita è importante non tenerlo stretto, ma consentigli il movimento e ricercare la collaborazione dell'animale, perchè quello che decide di fare è sempre meno spaventoso di quello che subisce.
Approccio al cane: Per accogliere bene un cane il linguaggio corporeo è fondamentale. Per salutarlo è importante non farlo piegandosi, nè mettergli le mani sul muso, nè picchettare o accarezzare la testa, non prenderlo, afferrarlo, o tenerlo tra le braccia, non fissarlo diritto negli occhi, non urlare. Al contrario è necessario distogliere lo sguardo e la testa e aspettare che sia lui ad avvicinarsi, e solo allora, accarezzarlo sul lato del corpo o sulla schiena. Dopo che si è conquistato la completa fiducia del cane, allungandoci qualche bocconcino, solo allora si può pensare di posizionare il cane sul tavolo per la visita.
Segni di distensione e di rilassatezza nel cane sono, il grattarsi, dimenare la coda, scrollarsi, distogliere la testa o lo sguardo, leccarsi il muso, sbadigliare, annusare, ecc. La paura è uno dei principali fattori che scatena un'aggressione in una struttura veterinaria. Lo scopo dell'approccio pet friendly è proprio quello di minimizzare la paura e lo stress.

art. in allestimento